TRATTAMENTO ACQUE

bzchem srl

Trattamento delle acque



Per trattamento delle acque possono essere intesi diversi tipi di azione sulle acque:
Depurazione delle acque, ossia la serie di trattamenti fisici e chimici per produrre acqua potabile
Trattamento delle acque reflue che comprende tutti i trattamenti fisici e chimici sulle acque di scarico
Potabilizzazione dell'acqua

TRATTAMENTO ACQUE

ADDITIVO FLOCCULANTE PER CABINE DI VERNICIATURA                    WT 1

Cage UP

Cace UP è appositamente studiato per tenere in sospensione particelle in cabine di verniciatura a velo d’acqua.
Campo di Utilizzo
Destinato a prolungare l’utilizzo dell’acqua nella cabina di verniciatura attraverso l’ausilio di speciali tensioattivi e additivi sequestranti, migliorando così il flusso di acqua a protezione degli operatori e della cabina di verniciatura.
Impiego
Prodotto molto concentrato, si utilizza da 0,5 a un litro ogni 1000 litri di acqua, inoltre è estremamente efficace nel permettere una semplice pulizia da parte dell’operatore, infatti grazie alla schiuma che si forma in superficie, porta in sospensione le particelle facilmente asportabili. 

ADDITIVO FLOCCULANTE PER ACQUE INDUSTRIALI                             WT 2

Lay Off

Agglomerante di particelle in sospensione acquosa – chiarificante per acque reflue.
Meccanismo d'azione
Tramite l'interazione tra le cariche elettriche che si sviluppano tra il prodotto e le particelle in sospensione, si crea un fiocco di sostanza separabile che, grazie ad un rapporto peso/volume calibrato, più elevato rispetto alla forma non flocculata, precipita verso il fondo, separandosi dal liquido e rendendolo più limpido.
Campi d'applicazione
 Acque reflue (ottimo per la loro chiarificazione);  Cabine di verniciatura (per il trattamento flocculante di vernici pigmentate);  Acque di processo (particolarmente indicato per favorire la formazione di fiocchi di fango evitando il compattamento tipico dei frammenti silicei della lavorazione del vetro);  Separatori, sedimentatori (ottimizza il rendimento degli impianti).
Circuito Chiuso
A questa categoria appartengono la maggior parte dei circuiti ad acqua di industrie e fabbriche quali impianti di raffreddamento, cabine di verniciatura, serbatoi di decantazione sulla linea, acqua di processo. Per l'aggiunta del prodotto è necessario individuare una vasca di accumulo di dimensioni adeguate, dosare il flocculante, disperderlo, attendere, e mentre le acque sono state portate in fase di quiescenza, avverrà la formazione del fiocco e quindi la flocculazione completa.
Circuito Aperto
In questo caso ci si riferisce ad un impianto dove l'acqua defluisce normalmente in un impianto di depurazione dove l'acqua, una volta che ha subito il trattamento idoneo, viene riciclata o scaricata. In entrambi i casi il flocculante deve essere aggiunto a monte della vasca di sedimentazione primaria.
Le concentrazioni di uso variabili, in funzione di una ottimizzazione del dosaggio ottenibile con prove sperimentali, da 1 a 3 kg ogni metro cubo di refluo da trattare.
Si è potuto notare che i migliori risultati si sono ottenuti flocculando il tutto a pH compreso tra 7 e 9. . 

FLOCCULANTE CATIONICO IN POLVERE                                  Flo Cat 896 

Flo Cat 896

Flo Cat 896 è un polimero organico sintetico utilizzato nella chiarificazione di acque di scarico industriali, acque di superficie e nel condizionamento dei fanghi.
L'impiego del Flo Cat 896 assicura una elevata limpidezza del surnatante, una efficace attività anche a bassi dosaggi, un considerevole aumento della velocità di sedimentazione e la possibilità di lavorare in un ampio intervallo di pH (da 4 a 13).
Flo Cat 896 viene utilizzato in svariati settori quali: flottazione, centrifugazione, filtrazione ed ispessimento fanghi, nastro pressatura.
Modalità di utilizzo del prodotto
Le soluzioni di Flo Cat 896 vanno preparate in idonei impianti muniti di unità di alimento e dispersione per le polveri secche e di agitazione continua e moderata (200 ÷ 500 rpm). L'acqua di dissoluzione deve avere una temperatura compresa fra i 10 °C ed i 40 °C, la concentrazione delle soluzioni fra 0,1% e 0,5%. Per un corretto impiego del Flo Cat 896 e per garantire all'operazione il massimo rendimento, è necessario un tempo di "maturazione" pari a 50-60 minuti ed una concentrazione di utilizzo minore o uguale a 0,2% (eventuale diluizione in linea). In fase di trattamento della torbida, l'aggiunta del flocculante deve avvenire in un punto di media turbolenza per favorire una miscelazione completa ed omogenea senza danneggiare la formazione del fiocco; dosare il polimero in più punti, migliora la resa del sistema. I dosaggi vanno valutati di volta in volta con test preliminari di laboratorio.
Stoccaggio e manipolazione del prodotto
Gli agenti flocculanti come il Flo Cat 896 sono sensibili all'umidità, sia essa in forma di acqua di condensazione, sia in forma di spruzzi, sia in forma di umidità atmosferica. In caso di contatto con acqua possono formarsi localmente dei grumi di difficile solubilizzazione.
Flo Cat 896 deve essere, pertanto, immagazzinato a temperatura ambiente, in un luogo asciutto, chiuso nella confezione originale e protetto dall'umidità. Evitare il contatto con la pelle e con gli occhi. Seguire le norme di igiene industriale. Lavarsi accuratamente dopo aver manipolato o toccato il prodotto. 

ADDITIVO BATTERICIDA ANTIALGHE                                                  WT 8

No Kelp

No Kelp è un antialghe, sanificante, ai sali quaternari in grado di prevenire la formazione di alghe, funghi e microrganismi in tutti quei settori nei quali è necessario disporre di acqua chiara e pulita. No Kelp viene usato con successo per il controllo delle alghe e delle fanghiglie nelle piscine e nelle vasche di raffreddamento o di conservazione delle acque.
E', inoltre, compatibile con altri prodotti chimici quali flocculanti, alcalinizzanti, ecc..
Principali caratteristiche
- è solubile in acqua; - ha un'altissima potenza germicida; - non è corrosivo, né tossico; - è incolore, inodore, insapore; - è chimicamente duraturo; - assicura una potente azione battericida; - ha un'azione rapida ed efficace; - è facile da applicare e da utilizzare; - è deodorante.
Impiego
Vuotare e pulire, se possibile, le vasche o il circuito prima di riempirlo con acqua fresca, aggiungere quindi 30 gr di No Kelp ogni 1.000 litri d'acqua, distribuendolo in vari punti della vasca o facendolo circolare. Si può aggiungere ugualmente No Kelp anche se le vasche od il circuito non potessero essere pulite precedentemente: dopo un breve periodo le alghe si depositeranno sul fondo. Svuotare la vasca, asportando le alghe e la fanghiglia, riportare quindi l'acqua al livello desiderato, aggiungendo la dose precedentemente indicata. Le aggiunte successive potranno essere anche settimanali, di circa 5-10 grammi per 1.000 litri d'acqua. No Kelp può essere, inoltre, utilizzato anche per sanificare servizi igienici, depositi di spazzatura, attrezzature e come disinfettante per emulsioni.

ELEVATORE DI PH                                                                              WT 4

PH Più

PH Più è impiegato per alzare il pH dell’acqua di piscina quando questo scende oltre certi valori. Il pH è, infatti, uno dei tre parametri da tenere sotto costante controllo per avere un’acqua che non sia fonte di problemi. Tralasciare di controllare il pH significa correre numerosi rischi, tra i quali si cita la possibilità di incorrere in incrostazioni, acqua torbida, consumi anomali di agenti cloranti, accumulo di acido isocianurico, irritazioni alla pelle ed altro ancora.
Modalità di utilizzo del prodotto
Il prodotto va aggiunto in piccole quantità direttamente nell’acqua di piscina. Il pH va ricontrollato dopo due ore quando la concentrazione del prodotto è omogenea all’interno della piscina. La quantità di prodotto da aggiungere dipende, oltre che dal pH, anche dall’alcalinità dell’acqua: un’acqua con basso grado di alcalinità è soggetta a forti fluttuazioni di pH. L’utilizzo del PH Più determina variazioni di pH lineari e facilmente prevedibili. In ogni caso si raccomanda di procedere per piccoli passi con aggiunte modeste di prodotto sino al raggiungimento del valore ideale di pH, che deve essere compreso tra 7,2 e 7,6.
Stoccaggio e manipolazione del prodotto
Evitare il contatto con altre sostanze. Il prodotto è corrosivo e aggredisce molti materiali. A contatto con la pelle provoca gravi ustioni, mentre danni irreversibili alla vista possono derivare dal contatto con gli occhi. Versare sempre il prodotto nell’acqua e mai viceversa. In ogni caso il prodotto deve essere manipolato facendo uso dei mezzi di protezione individuale descritti nella scheda di sicurezza.

ABBATTITORE DI PH LIQUIDO                                                              WT 9

PH Meno

Riduttore del PH dell'acqua della piscina.
Prodotto chimico specifico per la abbassare l’acidità dell’acqua della vostra piscina.
Composto liquido per abbassare il pH dell’acqua della piscina quando questo sia superiore a 7,6. E’ indispensabile per un ottimo trattamento dell’acqua e per evitare i fastidi che uno squilibrio del pH può produrre sui bagnanti.
Dosaggio per l'utilizzo del riduttore del ph dell'acqua della piscina
Aggiungere 1,2 lt. di WT 9, riduttore di PH, ogni 100 m3 d’acqua, per diminuire di 0,2 unità il pH. Questo dosaggio ha carattere puramente orientativo.
Il valore di pH dell’acqua dovrà essere situato tra 7,2 e 7,6 e il suo controllo deve essere effettuato quotidianamente.
Indicato per dosaggio con pompa.

CLORO IN PASTIGLIE                                                                          WT 10

Clor Tab

Misurare con idoneo strumento il pH dell’acqua e stabilizzarlo tra 7,2 e 7,6 utilizzando PH meno o PH più.
Il dosaggio indicativo è di 4-6 pastiglie di Clor Tab da 200 gr per 100 m3 di acqua da trattare settimanalmente. Il prodotto può essere dosato tramite immissione diretta negli skimmer o negli appositi dosatori a lambimento. In presenza di condizioni particolari, quale forte afflusso di bagnanti, temperature elevate, temporali ed altre situazioni che favoriscano una facile e rapida dissipazione di cloro, la dose deve essere aumentata in modo tale da mantenere il cloro residuo in vasca ad almeno 0,5-1 ppm. È comunque consigliato in abbinamento, l’uso di Chlor P in misura tale da mantenere il livello di cloro pari ad almeno 1 ppm tale dosaggio integrativo è da effettuarsi alla sera e in assenza di bagnanti. Questi dosaggi sono di carattere indicativo e possono essere modificati in funzione delle caratteristiche tecniche di ogni singola piscina, delle mutate condizioni climatiche, ecc. ecc.
Avvertenze e modalita' d'uso
Può aggravare un incendio; comburente.
Nocivo se ingerito. Provoca grave irritazione oculare. Può irritare le vie respiratorie. Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Tenere lontano da fonti di calore/scintille/fiamme libere/superfici riscaldate. Conservare lontano da indumenti e materiali combustibili. Contattare immediatamente un centro antiveleni o un medico. Sciacquare la bocca. Tenere il recipiente ben chiuso e in luogo ben ventilato. Smaltire il prodotto/recipiente.
A contatto con gli acidi libera gas tossico.

CLORO GRANULARE 56%                                                              Chlor G 

Chlor G

Chlor G è adoperato come agente sanitizzante nel trattamento delle acque di piscina. Il principio attivo è costituito da cloro indirettamente rilasciato dal prodotto disciolto. Rispetto ad altre sostanze a base di cloro attivo, quali ad esempio l’ipoclorito di sodio o l’ipoclorito di calcio, i cloroisocianurati possiedono alcune caratteristiche chimiche che ne hanno determinato negli ultimi anni un crescente utilizzo, sino a divenire oggi gli agenti cloranti più diffusi.
È ben noto, infatti, che quest’ultimo è decomposto molto velocemente per effetto dei raggi ultravioletti e delle temperature elevate. Il problema è, ovviamente, più sentito nelle ore centrali delle calde e soleggiate giornate estive, in pratica proprio quando la frequenza dei bagnanti è maggiore. Prodotti come gli ipocloriti, in tali condizioni, sono consumati molto rapidamente con conseguenti necessità di continui reintegri e di rischi per la salute dei bagnanti.
L’acido cianurico che deriva dalla decomposizione dei cloroisocianurati rallenta, invece, in modo molto efficiente il processo di decomposizione, consentendo sia di ottenere risparmi a medio-lungo termine sui costi di gestione, sia di avere una piscina sempre con la giusta concentrazione di cloro attivo, anche nelle ore più critiche.
Modalità di utilizzo del prodotto
Il cloro granulare può essere aggiunto direttamente in piscina o, previa dissoluzione, tramite pompe dosatrici. I dosaggi dipendono da diversi fattori tra i quali vanno citati il numero di bagnanti, l’intensità della luce solare, l’eventuale pioggia, la presenza di alghe.
Clorazione d’urto 150 g/10 m3
Clorazione di conservazione 8 g/10 m3 (per un consumo di 0,5 ppm al giorno)
Clorazione complementare 100 g/10 m3

ANTISCHIUMA SILICONICO                                                                 WT 3

Antifoam Sil

Antifoam Sil è una emulsione antischiuma a base siliconica per sistemi acquosi di efficacia rapida e brillante e dalla particolare resistenza nel tempo. Prodotto con emulgatori non ionogeni, è un'emulsione particolarmente stabile al magazzinaggio e che non dà luogo a fenomeni di interferenza nel sistema in cui viene immessa.
Stabilita' e stoccaggio
Caratteristica principale del Antifoam Sil è la stabilità alle diluizioni in acqua: può resistere infatti diluito anche 1 a 1 per parecchi giorni senza separarsi. Per diluire il prodotto e conferire stabilità alla emulsione si consiglia di procedere nel seguente modo: preparare in un recipiente idoneo la quantità di antischiuma che si intende diluire, aggiungere lentamente la medesima quantità di acqua sotto lenta agitazione ottenendo così il rapporto di 1 a 1. Partendo da questa matrice il prodotto può ulteriormente essere diluito.
Usi e impieghi
Se si intende immagazzinare il prodotto già diluito in acqua per parecchio tempo, si consiglia di additivarlo con un antimuffa che possa prevenire la proliferazione batterica propria dell'acqua.
Prima di impiegare il prodotto è bene procedere a prove preliminari atte a stabilire il corretto dosaggio e performance. La nostra esperienza consiglia in genere l'impiego di 5 - 200 parti di antischiuma per milione.
Il prodotto è stato collaudato con successo anche in ambienti a pH particolarmente alcalino (in genere resiste fino ad 11) o a pH particolarmente acido (in genere resiste fino a 2); buona è anche la tolleranza negli ambienti in cui la temperatura raggiunge gli 80/90°C.
Date queste sue caratteristiche, Antifoam Sil viene impiegato anche nell'industria tessile: produzione di ausiliari e di soluzioni imbibenti nell'industria chimica: produzione degli olii da taglio, adesivi, detergenti, schiume antincendio nell'industria farmaceutica e cartaria. 

ANTISCHIUMA NON SILICONICO IN EMULSIONE ACQUOSA                 WT6

Antifoam No Sil

Antifoam NO Sil è un antischiuma in emulsione acquosa, esente da silicone e, data la composizione delle materie prime può essere adatto per l'abbattimento della schiuma in tutti quei processi industriali dove l'acqua in combinazione con sostanze schiumogene genera un volume di schiuma tale da impedire il regolare svolgimento produttivo. Antifoam NO Sil agisce in superficie rompendo la tensione superficiale delle bolle schiumogene favorendo la loro eliminazione e disaera il sistema per cui il prodotto esplica la sua azione sia a livello superficiale sia all'interno del sistema in cui viene immesso. Oltre alla buona velocità nell'abbattere la schiuma formata, il prodotto ha una durata nel tempo elevata, caratteristiche ottenute grazie alle tecniche di emulsiona tura all'avanguardia.
Usi e impieghi
Il prodotto è stato impiegato con successo nella produzione di inchiostri e paste da stampa; nella produzione di ausiliari chimici; nella depurazione delle acque, anche in impianti biologici dove il silicone non è utilizzabile; nelle cabine di verniciatura ed in molte altre situazioni in cui sia necessario usare un antischiuma composto da materie prime non siliconiche.
Dosaggi
Il dosaggio varia a seconda delle situazioni di impiego. In genere è necessaria 1 parte di antischiuma ogni 10.000 parti di materiale da trattare. Il migliore dosaggio si ottiene comunque a seguito di prove preliminari. 

ANTIADESIVO SILICONICO LIQUIDO                                          Emulsil 35

Emulsil 35

Emulsil 35 è un agente speciale distaccante particolarmente consigliato nell'industria della gomma e ovunque sia utilizzabile un prodotto a base acquosa con applicazione a spruzzo, a pennello, a tampone. Si tratta di un'emulsione siliconica contenente un olio siliconico opportuno, emulsionanti ed inibitori di corrosione già preparata, che deve solo essere diluita opportunamente.
Non contiene solventi né oli che possono danneggiare la gomma o le materie plastiche: contiene opportuni inibitori di corrosione per la protezione delle parti metalliche.
Avvertenze
Non sviluppa vapori nocivi e non richiede particolari precauzioni per il suo maneggio. Contiene tensioattivi non ionici biodegradabili in media al 90% minimo.
Applicazione
E' il prodotto ideale per l'industria della plastica, alimentare, tessile, della gomma e per le comunità.
Emulsil 35 può essere diluito con grande facilità fino ad elevate diluizioni. Le particelle finemente micronizzate permettono di ottenere oggetti lucidi e ben rifiniti con rese elevate. Emulsil 35 è altamente stabile sia in concentrazione standard, che in diluizioni maggiori e conserva le proprie caratteristiche sia alle elevate che alle basse temperature. Contiene agenti antiruggine e protegge quindi gli stampi dall'ossidazione. Si effettuano prove diluendo una parte di prodotto con una quantità di acqua come più oltre indicato ed eventualmente aumentando la diluizione, se ritenuto opportuno, in funzione di ogni particolare impiego, del tipo di gomma, della forma degli stampi. Si consiglia di preparare giornalmente le quantità da usarsi:
Antiadesivo nello stampaggio di articoli in gomma: 1 : 3 1 : 15
Antiadesivo nello stampaggio di materie plastiche: 1 : 3 1 : 10
Brillantante protettivo per manufatti in gomma sintetica: 1 : 5 1 : 10
Come lubrificante per filati sintetici: Generalmente tal quale

COAGULANTE CATIONICO POLIAMMINICO AUSILIARIO PER LA CHIARIFICAZIONE DELLE ACQUE                                Flo Cat L

Flo Cat L

Proprieta’ - Applicazioni del prodotto
Flo Cat L è un polimero ad alta cationicità completamente solubile in acqua. Per l'elevata concentrazione di attivo è adatto ad essere impiegato nel trattamento di acque primarie o acque reflue civili e/o industriali, in totale sostituzione o integrazione dei tradizionali coagulanti inorganici. Trova comunque applicazione nei sistemi di filtrazione, flottazione e sedimentazione, nel trattamento di residui oleosi d'acque contenenti sostanze organiche, cellulose, bentonite, ecc.
E' un coagulante versatile, efficace a bassi dosaggi e cloro-resistente. Produce un fango compatto e facilmente disidratabile, fa diminuire la torbidità e rimuove il colore dall'acqua. E' pressoché insensibile al pH e normalmente migliora il rendimento dell'impianto.
Modalità di utilizzo del prodotto
Flo Cat L va diluito con acqua ad una concentrazione minore o uguale al 5%. Normalmente l'aggiunta dell’Flo Cat L deve avvenire in un punto di turbolenza per favorire una miscelazione completa ed omogenea: un maggior tempo di contatto, migliora la resa. I dosaggi vanno valutati attraverso prove preliminari di laboratorio su campioni significativi di torbida da trattare. Indicativamente i dosaggi consigliati sono: 1 ÷ 40 ppm come coagulante primario, 0.1 ÷ 10 ppm come coadiuvante la coagulazione, 0.5 ÷ 20 ppm come coadiuvante la filtrazione.
Stoccaggio e manipolazione del prodotto
Flo Cat L viene fornito in cisterne da KG 1000. Il prodotto è stabile a temperature comprese tra i 5 e i 35 °C. Conservato tal quale in recipienti ben chiusi il prodotto conserva inalterate le proprie caratteristiche per 12 mesi circa.
Sicurezza e prevenzione infortuni Evitare il contatto con la pelle e gli occhi, seguire le norme di igiene industriale. Il prodotto è molto scivoloso: evitare gli spandimenti. I materiali per lo stoccaggio e l'alimentazione del prodotto
devono essere resistenti alla corrosione.     

SODIOCLORITO AL 25 %                                                                  Naclor 

Naclor 25

Identificazione
Nomenclatura: Clorito di sodio
Formula Chimica: NaClO2
N° CAS: 7758-19-2
N° EINECS 231-836-6
N° ONU: 1908
Dati chimico - fisici
Stato Fisico liquido limpido
Colore giallino
Odore inodore
Titolo NaClO2 24.5 ÷ 25 g/Kg
Densità a 20°C 1.24÷1.26 g/ml riferito alla soluzione
Solubilità in acqua Completa
Solubilità in solventi Reagisce
Applicazione
Naclor 25 può essere usato in ambito industriale, nell’industria tessile, nel trattamento acqua, industria della carta.
È utilizzato per sbiancare, come prodotto per la pulizia, reagente di laboratorio ed intermedio per biocidi.
Diluizione
Naclor 25 può essere impiegato tal quale od opportunamente prediluito.        

ACIDO CLORIDRICO 33-35% - UTILIZZATO COME AGENTE DI ACIDIFICAZIONE E PURIFICAZIONE                             H Chlor

H Chlor

Identificazione
Nomenclatura Acido Cloridrico, Cloruro di idrogeno, Acido Muriatico
Formula Chimica HCl
N° CAS 7647-01-0
N° Index 017-002-01-X
N° EINECS 231-595-7
N° ONU 1789
N° NC 2806 10 00
Informazioni di sicurezza
Classificazione Di Legge
Classe Pericolo Corrosivo
Simbolo (C) Corrosivo
Frasi di rischio R34 – R 37 – R38
Cons. Prudenza S26 – S45 – S 50 (S1/2)
ADR Classe 8 – COD.: C1 – G.I.: II
Applicazioni del prodotto
Preparazione cloruri e sali clorurati, dell'acido tartarico, del glucosio di prodotti organici e farmaceutici, come agente di acidificazione e di purificazione, nel decapaggio dei metalli, per la zincatura e in galvanotecnica. Nell'industria tessile, delle colle, dei grassi e gelatine.
Per la rigenerazione delle resine scambio ioniche.

IPOCLORITO DI SODIO 14-15%                                              Neve Chlor

Neve Chlor

Come agente ossidante usato nell'industria tessile, cartaria e chimica. Come addolcitore per le benzine usato nell'industria petrolifera.
Come agente di purificazione e potabilizzazione nel trattamento delle acque.
Identificazione
Nomenclatura Sodio ipoclorito, sale sodico di acido ipocloroso
Formula Chimica NaClO
N° CAS 7681-52-9
N° Index 017-011-00-1
N° EINECS 231-668-3
N° ONU 1791
Informazione ambiente
Smaltimento: Inviare il prodotto ad impianti di trattamento autorizzati provvedendo a neutralizzare preventivamente in base alla normativa vigente.
Informazione ambiente
Smaltimento
Ridurre il prodotto con solfito o perossido di idrogeno quindi diluire.
Lo smaltimento è quindi possibile nel rispetto delle normative locali e/o nazionali. 

POLICLORURO DI ALLUMINIO SOLUZIONE 10,5%                             ALHOA

Alhoa

Alhoa è un flocculante inorganico liquido completamente miscibile in acqua, il cui principio attivo è costituito da un complesso polimerico di ioni idrossi-alluminio.
Applicazioni
L'elevata concentrazione di alluminio rende Alhoa particolarmente adatto nei trattamenti di depurazione delle acque reflue industriali e civili, nonché nella collatura dell'industria cartaria.
Alhoa viene fornito sotto forma di soluzione acquosa per semplificarne il trasporto, lo stoccaggio ed il successivo dosaggio. I suoi principali vantaggi rispetto ai tradizionali flocculanti (quali ad esempio il cloruro ferrico ed il solfato di alluminio) sono:
• Maggiore potere flocculante dovuto alla formazione di fiocchi più grandi con conseguente velocità di sedimentazione più elevata; • Fango decantato più facilmente filtrabile; • Efficacia in un ampio intervallo di pH rendendo, così, superfluo l'impiego di neutralizzanti quali soda e calce; • Minore diminuzione del pH dell'acqua trattata;
• Maggiore riduzione di torbidità a parità di principio attivo con conseguente risparmio di reattivo; • Buone prestazioni anche a basse temperature; • In caso di sovradosaggio non si ha aumento di torbidità dell'acqua trattata, rendendolo, così, adatto per acque il cui contenuto di solidi varia in modo repentino e casuale.
Alhoa può essere impiegato in qualsiasi processo di chiari-flocculazione, quali il trattamento di acque industriali, di scarichi urbani, nei processi di flottazione, nella disidratazione dei fanghi. All'azione di chiari-flocculazione si aggiunge un'azione di abbattimento di COD e fosforo.
Alhoa può essere impiegato tal quale od opportunamente prediluito

CATALIZZATORE PER SMALTO EPOSIDICO ALTO SPESSORE

Protepo Cat

Alga Stop è un biodisperdente a base di Sali di ammonio quaternari in soluzione acquosa.
Applicazioni del prodotto
Alga Stop è un disinfettante con forte potere antibatterico. Alga Stop è un efficace disperdente delle biomasse sia di natura batterica, sia di natura algale, suggerito per l’impiego nei circuiti di raffreddamento.
Alga Stop viene impiegato precedentemente allo shock di ipoclorito od altro biocida ossidante allo scopo di disperdere il limo biologico che si è accumulato, favorendone la penetrazione successiva del mezzo biocida e la completa pulizia del sistema.
In sintesi, Alga Stop presenta le seguenti caratteristiche:
- Disperde le biomasse e facilita l’azione biocida dell’ipoclorito/ipobromito;
- Permette una pulizia completa delle parti nascoste dell’impianto;
- Migliora l’efficienza delle superfici di scambio termico;
- È un prodotto ecologico;
- È un liquido di facile uso.
Modalità’ di utilizzo del prodotto
Alga Stop viene aggiunto tal quale, manualmente o con una normale pompetta dosatrice dotata di timer, direttamente nel bacino della torre, in un punto di buona turbolenza.
L’aggiunta dell’ Alga Stop precede sempre l’aggiunta del biocida ossidante.

ELEVATORE DI PH IN POLVERE                                                           ELE PIù

Ele Più

Ele Piu' è un preparato di polvere basico specifico per alzare i valori del pH nelle acque di piscina.
È efficace, facile da applicare, ed è economico.
Ai dosaggi d'uso, Ele Piu' è innocuo sia per l'uomo, sia per l'ambiente.
Dosaggio e modalita' d'uso
Trattamento iniziale:
500 g di Ele Piu' per ogni 10 m3 di acqua presente nell'impianto, permettono di innalzare il valore del pH di una unità.
Dose di mantenimento:
50 g circa di Ele Piu' ogni m3 di acqua fresca di rabbocco.
Precauzioni d'uso
Evitare il contatto con gli occhi ed il contatto frequente con la pelle, usando occhiali di protezione e guanti adatti.
Metodi di analisi e controllo
Controllo del pH dell'acqua di piscina.
Stoccaggio
Conservare esclusivamente nel contenitore originale. 

ABBATTITORE DI PH IN POLVERE                                                  ELE MENO

Ele Meno

Il pH dell'acqua di piscina, di norma, tende a salire per effetto dell'accumulo di sostanze apportate dalle piogge, dai bagnanti, dal fogliame depositato, etc. Solo in casi più rari il pH tende a scendere.
Ele Meno in polvere è impiegato per abbassare il pH dell'acqua di piscina quando questo sale oltre certi valori. Il pH è, infatti, uno dei tre parametri da tenere sotto costante controllo per avere un'acqua che non sia fonte di problemi. Tralasciare di controllare il pH significa correre numerosi rischi, tra i quali si cita la possibilità di incorrere in incrostazioni, acqua torbida, consumi anomali di agenti cloranti, accumulo di acido isocianurico, irritazioni alla pelle ed altro ancora.
Modalità di utilizzo del prodotto
Il prodotto va aggiunto in piccole quantità direttamente nell'acqua di piscina. Il pH va ricontrollato dopo due ore quando la concentrazione del prodotto è omogenea all'interno della piscina. La quantità di prodotto da aggiungere dipende, oltre che dal pH, anche dall'alcalinità dell'acqua:
un'acqua con basso grado di alcalinità è soggetta a forti fluttuazioni di pH. L'utilizzo dei Ele Meno in polvere determina variazioni di pH lineari e facilmente prevedibili.
In ogni caso si raccomanda di procedere per piccoli passi con aggiunte modeste di prodotto sino al raggiungimento del valore ideale di pH, che deve essere compreso tra 7,2 e 7,6.
Tenere i sacchi chiusi. Evitare il contatto con altre sostanze. Il prodotto è corrosivo e aggredisce molti materiali. A contatto con la pelle provoca gravi ustioni, mentre danni irreversibili alla vista possono derivare dal contatto con gli occhi.
Versare sempre il prodotto nell'acqua e mai viceversa.

ANTICROSTANTE PER ACQUE INDUSTRIALI                                         WT 7

Crust Off

Crust Off è un additivo liquido, utilizzato per impedire la formazione di depositi calcarei nelle tubazioni, negli scambiatori di calore, nelle torri di raffreddamento ed in tutte le apparecchiature che fanno uso di acque dure.
Meccanismo d’azione
Crust Off agisce con effetto soglia : la sua presenza nell'acqua, anche in concentrazioni minime e non stechiometriche, impedisce la formazione dei cristalli dei sali calcarei, a volte sciogliendo quelli formati. Presenta un'ampia stabilità in ampi intervalli di pH a temperature di lavoro, che rende il suo utilizzo interessante, anche nel caso di elevate temperature. È altresì efficace nello stabilizzare il ferro disciolto, impedendone i depositi e le macchie rossastre che possono apparire sui sanitari, tubazioni, ecc. Inoltre trova applicazione come anticorrosivo poiché forma una barriera tra il metallo e l'azione corrosiva dell'acqua.
Applicazione
Come antincrostante, Crust Off viene dosato nella misura dello 0,1-0,3 litri/m 3. Quando utilizzato come agente anticorrosivo, va dosato nella misura dello 0,5-0,7 litri/m3 od a seconda della durezza dell'acqua da trattare. Si suggerisce l'introduzione in un punto del circuito in cui ci sia una notevole turbolenza che permetta una buona dispersione.
Nota
E' un prodotto per trattare acque di caldaia.
Nel caso di caldaie bitermiche, prevedere separatamente un impianto di trattamento per acqua calda ai servizi sanitari. 

CONDIZIONANTE PER CIRCUITI DI ACQUE PER USI INDUSTRIALI

Shape WT

Shape WT è un prodotto liquido per il trattamento antincrostante ed anticorrosivo di circuiti per acque destinate ad usi sanitari e/o industriali.
Il prodotto è efficace nella prevenzione delle incrostazioni e della corrosione nei circuiti e negli impianti di acqua sanitaria, quali tubazioni, generatori di vapore, scambiatori di calore, ecc.
Agisce inibendo la precipitazione della durezza temporanea delle acque (sali di calcio e magnesio) per effetto del riscaldamento, e protegge tutto il circuito dalla corrosione determinando una maggiore resa e durata dell'impianto.
Il prodotto è conforme alla direttiva 98/83/ce del consiglio del 3 novembre 1998 concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano.
Dosaggio e modalita' d'uso

Il prodotto va dosato automaticamente sulla linea di alimento della caldaia mediante una pompa dosatrice asservita ad un contatore lancia impulsi. I dosaggi variano in funzione delle caratteristiche dell'acqua di alimento, in particolare dei valori di alcalinità M e della durezza calcica. Si raccomanda di non utilizzare il prodotto su acque a temperature superiori agli 80 °C e di non superare il dosaggio massimo di 250 ppm.
Stoccaggio
Conservare esclusivamente nel contenitore originale.
Caratteristiche chimico - fisici
Stato fisico liquido
Colore incolore
Odore caratteristico
pH a 20°C (tal quale) ~12,00
Densità a 20°C ~1,110 g/ml

TRATTAMENTO SVERNATE PER ACQUE DI PISCINE

Keep W

Keep W è un prodotto completo per acque di piscina in grado di prevenire la formazione di depositi calcarei, di alghe e di limo durante i mesi invernali di non utilizzo.
Dosaggio e modalita' d'uso
Piscina con telo:
Pulire accuratamente la piscina e portare il pH dell'acqua a 7,0 ÷ 7,2;
aggiungere Chlor P (10 g/m3) e tenere in funzione la piscina in ricircolo ed in filtrazione per almeno 10 ore;
immettere Keep W (50 g/m3) e far ricircolare ancora alcune ore;
effettuare un abbondante controlavaggio del filtro, coprire la piscina con il telo facendo attenzione che non ci siano infiltrazioni.
Piscina senza telo:
Controllare che il pH dell'acqua sia su un valore di 6,8 ÷ 7,0 altrimenti correggerlo con ELE MENO o ELE PIU';
aggiungere CHLOR P (15 g/m3) e tenere in funzione la piscina in ricircolo ed in filtrazione per almeno 10 ore;
immettere Keep W (50 g/m3) e far ricircolare ancora alcune ore;
effettuare un abbondante controlavaggio del filtro.
Nel mese di febbraio è necessario ripetere il dosaggio di Keep W.
Precauzioni d'uso
Trattasi di soluzione acida. Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle.
Metodi di analisi e controllo
Non richiede il controllo di alcun parametro chimico nell'acqua di piscina.

METTITI IN CONTATTO

BZCHEM SRL

Accetto i Termini del sito e l'informativa sulla Privacy     

Indirizzo

BZchem srl
Loc. Matinella Str.Provinciale, 316/A
84044, Albanella, Salerno

Contatti

Email: info@bzchem.it
Telefono: 0828.1998792


© Copyright 2018 BZchem - Tutti i diritti riservati