RESINE

bzchem srl

CHE COS’E’ LA RESINA EPOSSIDICA?
Le resine epossidiche sono polimeri termoindurenti con reazione a freddo. Il formulato è, di norma, costituito da una resina base (componente A) e da un’indurente (componente B), i quali, miscelati nel rapporto d’uso indicato dal produttore (rapporto di catalisi), si solidificheranno, dando origine ad uno strato vetrificato lucido.
DOVE E QUANDO VIENE UTILIZZATA LA RESINA EPOSSIDICA?
La resina epossidica è utilizzata in diversi settori, oltre che nelle pavimentazioni decorative ad uso civile, gli ambiti applicativi sono: industria elettrica-elettronica in quanto è un materiale isolante; nel settore nautico o aereo-spaziale in combinazione con tessuti rinforzati (fibre di vetro, di kevlar o carbonio); nel settore alimentare e farmaceutico per le caratteristiche di resistenza chimico-meccanica e nel settore edile per numerosi interventi di consolidamento e ripristino.
La resina epossidica può essere utilizzata per realizzare quadri, lampade, tavoli e oggettistica varia. Ad esempio se si vuole ottenere un effetto trasparente ad alto spessore con all’interno piccoli elementi come ad esempio conchiglie, monete, piccole pietre etc si utilizza il nostro prodotto OCEAN EPOXYCRISTAL conferendo alla creazione un effetto tridimensionale strepitoso.

BICOMPONENTE EPOSSIDICO IN SOLVENTE

Epo Primer

Impregnate universale da impiegare quale primo strato su calcestruzzo nei cicli epossidici e poliuretanici per pavimenti industriali, rivestimenti anticarbonatazione per manufatti vari (ponti, viadotti, stadi, ecc.), rivestimenti di vasche e piscine, manufatti in calcestruzzo in genere.
Utilizzato prevalentemente su pavimentazioni industriali in calcestruzzo, nonché su superfici in resina, previo pretrattamento.
Consumo
Unico strato, a 100 g/m2 variabili in relazione alla porosità ed alla planarità del supporto.
Resa teorica
circa 10 mq/kg. Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Il prodotto si applica a rullo, pennello o spruzzo impiegando pompanti tradizionali. La sovraverniciatura deve essere eseguita non oltre 24 ore dalla stesura dello strato precedente.
Miscelazione
Miscelare accuratamente i due componenti utilizzando un mescolatore meccanico con utensile a spirale preferibilmente a velocità variabile, usando l'accorgimento di iniziare l'agitazione della base prima della miscelazione dei due componenti. Il reagente dovrà essere versato lentamente nel contenitore della base, solo quando questa sia totalmente in agitazione nel fusto, al centro del cono formatosi lungo l'asta del mescolatore, che in questa fase dovrà essere tenuto fermo al centro del contenitore a pochi centimetri dal fondo. La forma del mescolatore stesso provvederà alla corretta miscelazione che sarà completata dopo alcuni minuti e comunque solo quando visivamente la miscela sarà cromaticamente omogenea.
Rapporto di Miscelazione
Parte A (base): 62,5%
Parte B (indurente): 37,5%

PRIMER ALL’ACQUA TRICOMPONENTE PER CICLI VERNICIATI

Idro Fond

Idro Fond è un primer da impiegare quale primo strato su calcestruzzo nei cicli epossidici e poliuretanici per pavimentazioni industriali, rivestimenti per manufatti in calcestruzzo in genere, qualora non sia consentito l'impiego di solvente per scarso ricambio d'aria, pericolo di infiammabilità, ecc., e sia richiesta buona adesione anche su superfici umide.
Consumo
250 - 500 g/m2 in un'unica mano, in relazione alla porosità e planarità del supporto.
Resa teorica
2-4 mq/kg - Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Istruzioni di applicazione
Il prodotto si applica a mezzo rullo, pennello, spruzzo impiegando pompanti airless con rapporto di compressione > 45:1. Non applicare a temperature inferiori a 10° C. Applicando il prodotto a temperature particolarmente elevate (> 30° C) ed in ambiente secco e/o ventilato, o in pieno sole, è indispensabile inumidire la superficie.
Condizioni di applicazione
Applicare esclusivamente quando la temperatura della superficie risultasse di almeno 5 °C superiore al punto di rugiada (Dew-Point).
Spessori elevati, insufficiente ventilazione o basse temperature richiederanno tempi di polimerizzazione più elevati e inoltre potrebbero verificarsi intrappolamenti di solventi che porterebbero a un prematuro deterioramento del rivestimento.
Eccessiva umidità o condensa sulla superficie, durante la polimerizzazione, possono interferire con il processo di reticolazione ed essere causa di decolorazione e opacizzazione.
Se si supera il tempo massimo di ricopertura, la superficie deve essere abrasa meccanicamente prima dell'applicazione di uno strato addizionale.

BICOMPONENTE EPOSSIDICO SENZA SOLVENT

Epo Malt ST

Formulato a base di resine epossidiche senza solvente, da utilizzare in miscelazione con inerti per la realizzazione di rivestimenti continui. Pavimentazioni industriali. Legante per ottenere malta spatolabile per la realizzazione di rivestimenti ad alto spessore ed elevata resistenza meccanica. Ripristino di vecchie pavimentazioni con necessità di ricostruire volumi mancanti, come giunti sbrecciati, buche, fessurazioni.
Consumo
come primer: 250-300 g/m2 - caricato 1:8: 8-10 kg/m2
Resa teorica
come primer: 3-4 m2/kg - Caricato 1:8: 0,1-0,12 m2/kg. Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Istruzioni di applicazione
Il prodotto si applica a rullo tal quale come primer, od a mezzo cazzuola americana o spatola liscia previa staggiatura su dime spessore per il prodotto caricato.
Per la malta caricata 1:8 si procede a una lisciatura della superficie mediante frattazzo meccanico (elicottero).
La tamponatura si applica a mezzo spatola liscia. Prima della tamponatura, per rendere la superficie liscia eseguire una carteggiatura a mezzo molatrice con disco in materiale particolarmente abrasivo (carburo di silicio)
Condizioni di applicazione
Applicare esclusivamente quando la temperatura della superficie risultasse di almeno 3 °C superiore al punto di rugiada (Dew-Point).
Spessori elevati, insufficiente ventilazione o basse temperature richiederanno tempi di polimerizzazione più elevati e inoltre potrebbero verificarsi intrappolamenti di solventi che porterebbero a un prematuro deterioramento del rivestimento. 

BICOMPONENTE EPOSSIDICO SENZA SOLVENTE

Epo Floor HP

Formulato a base di resine epossidiche senza solvente, da applicare allo stato fluido miscelato o spolverato con inerti od altre cariche per la realizzazione di pavimentazioni continue decorative ad alta resistenza all'ingiallimento.
Pavimentazioni in cui sia richiesto particolare effetto decorativo. Da impiegare come malta spatolata nella realizzazione di rivestimenti ad alto spessore ed elevata resistenza meccanica. Riqualificazione e trasformazione d'uso di negozi, saloni, show room, uffici, ecc.
(vedere scheda tecnica).
Consumo
La malta si applica in unico strato con un consumo di 8 : 10 kg/ m2 di miscela caricata 1 : 6 con miscela di quarzi, corrispondente ad uno spessore di 4 : 5 mm. Come primer il consumo di prodotto tale quale è di 200-300 g/m2.
La tamponatura richiede 250-300 g/m2. Come autolivellante il prodotto si applica con un consumo tra i 500 e i 1500 g/m2, a seconda dello spessore desiderato.
Resa teorica
0.1–0.15 mq/kg con miscela caricata.
4–5 mq/kg come primer o come tamponatura. 0.5-2.5 mq/kg come autolivellante.
Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Miscelazione
Miscelare accuratamente i due componenti con un mescolatore meccanico con fusto fisso o con mescolatore manuale con utensile a spirale, preferibilmente a velocità variabile, iniziando l'agitazione della base prima della miscelazione dei due componenti. Il reagente dovrà essere versato lentamente nel contenitore della base, solo quando questa sia totalmente in agitazione nel fusto, al centro del cono formatosi lungo l'asta del mescolatore, che in questa fase dovrà essere tenuto fermo al centro del contenitore a pochi centimetri dal fondo.

RIVESTIMENTO PROTETTIVO A BASE EPOSSIDICA

Epo Ver Floor

Formulato a base di resine epossidiche in solvente, da applicare allo stato fluido come strato di copertura per la realizzazione di rivestimenti resinosi.
Caratteristiche
Rivestimento a film di pavimentazioni industriali, rivestimenti anti carbonatazione per manufatti vari (ponti, viadotti, stadi, ecc.), manufatti in calcestruzzo in genere. Strato di copertura in cicli anticorrosivi per acciaio. Substrato Può essere utilizzato sia su superfici in resina, previo pretrattamento che su superfici opportunamente primerizzate con primer sia a solvente che all'acqua, epossidici e poliuretanici. Finiture Generalmente non richiesta.
Consumo Consigliato uno o due strati con un consumo di 150 - 200 g/m2 per strato, corrispondenti ad uno spessore di film secco di 60 - 80 μm. - Cont. in solidi in peso: 64 % (± 1) - in volume: 48 % (± 1) - Resa teorica 4 - 5 mq/kg.
Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
VOC Di fornitura: circa 110 g/l - Colorato (10% in peso): 110 g/l
Sono valori nominali e possono leggermente modificarsi in base al colore.
Istruzioni di applicazione
Applicazione Il prodotto si applica a mezzo rullo, pennello, spruzzo impiegando pompanti airless con rapporto di compressione > 20:1. L'intervallo di sovraverniciabilità è compreso tra 12 e 36 ore. Non applicare a temperature inferiori a 5° C. Rullo Utilizzare rulli di buona qualità. Pennello Utilizzare pennelli di buona qualità solo per piccole aree o per riparazione. 

BICOMPONENTE EPOSSIDICO SENZA SOLVENTE

Poli Floor HP

Rivestimento a spessore di pavimentazioni industriali cui sia richiesta resistenza chimica, buona resistenza meccanica, buona elasticità. Il prodotto permette la realizzazione di rivestimenti continui senza soluzione di continuità impermeabili all’acqua e agli olii facilmente pulibili e lavabili con i comuni detergenti.
Consumo
Consigliato un unico strato con un consumo di 1500 g/m2, corrispondente ad uno spessore di film secco di circa 1000 μm.
Resa teorica
0,65 mq/kg - Nella stima delle quantità necessarie all’esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l’applicazione.
Preparazione della Superficie
La superficie dovrà essere pulita, priva di oli e grassi ed altre sostanze inquinanti, perfettamente sana, compatta e planare. Qualora le condizioni del supporto non fossero quelle indicate, sarà necessario eseguire operazioni di preparazione più o meno intensa.
Istruzioni di Applicazione
Applicazione Il prodotto si applica a mezzo spatola dentata o racla chiodata con immediata sbollatura con rullo frangibolle. Non applicare a temperature inferiori a 5° C.
Miscelazione e Diluizione
Mescolare meccanicamente e separatamente i componenti A e B e la pasta colorante (comp. C). In seguito la pasta colorante C va versata nella confezione di parte A, avendo cura di raccogliere ogni traccia di pasta dalla sua confezione; parte A e C vanno miscelate perfettamente. Infine versare lentamente la parte B nella confezione della parte A colorata. La miscelazione sarà completa in circa 2 minuti di agitazione e comunque quando la miscela è cromaticamente omogenea. Si consiglia di non miscelare parzialmente le confezioni.

FINITURA BICOMPONENTE POLIURETANICA NEUTRA OPACA

Poli Ver Floor

Formulato a base di resine poliuretaniche in solvente, da applicare allo stato fluido come strato di finitura per la realizzazione di rivestimenti resinosi ad alta resistenza chimico-fisica.
Caratteristiche
Rivestimento a film di pavimentazioni industriali, rivestimenti anti carbonatazione per manufatti vari (ponti, viadotti, stadi), manufatti in calcestruzzo in genere.
Può essere utilizzato sia su superfici in resina, previo pretrattamento che su superfici opportunamente primerizzate con primer sia a solvente che all'acqua, epossidici e poliuretanici.
Consumo
Consigliato uno o due strati con un consumo di 200 g/m2 per strato, corrispondenti ad uno spessore di film secco di 110 - 120 μm.
Sono valori nominali e possono leggermente modificarsi in base al colore.
Istruzioni di applicazione
Il prodotto si applica con rullo, pennello o spruzzo, impiegando pompanti airless con rapporto di compressione >45:1.
L'intervallo di sovraverniciabilità è compreso tra 8 e 24 ore. Superato tale limite è necessario carteggiare lo strato di Poli Ver Floor vetrificato.
Non applicare a temperature inferiori a 5°C. 

IMPREGNANTE CONSOLIDANTE RESINOSO A FINITURA LUCIDA

Poli Floor M-Lux

Formulato a base di resine poliuretaniche in solvente, da applicare allo stato fluido per la realizzazione di rivestimenti
protettivi trasparenti a finitura lucida.
Caratteristiche
Pavimentazioni industriali, in calcestruzzo qualora sia richiesta protezione superficiale da agenti chimici quali oli, carburanti, solventi, composti acidi ed alcalini; oltre ad elevata resistenza meccanica superficiale.
Resa teorica
7.5 - 10 mq/kg - Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Preparazione della superficie
La superficie dovrà essere pulita, priva di oli e grassi ed altre sostanze inquinanti, perfettamente sana, compatta e planare. Qualora le condizioni del supporto non fossero quelle indicate, sarà necessario eseguire operazioni di preparazione più o meno intensa.
Accertarsi della più totale assenza possibile di umidità superficiale.
Istruzioni di applicazione
Applicazione
Il prodotto si applica a rullo, pennello o spruzzo impiegando pompanti tradizionali. La sovraverniciatura deve essere eseguita non oltre 24 ore dalla stesura dello strato precedente.
Tempi di essiccazione
Insufficiente ventilazione o basse temperature richiederanno tempi di polimerizzazione più elevati e inoltre potrebbero verificarsi intrappolamenti di solventi che porterebbero a un prematuro deterioramento del rivestimento. 

IMPREGNANTE E CONSOLIDANTE RESINOSO A FINITURA OPACA

Poli Floor M-Mat

Formulato a base di resine poliuretaniche in solvente, da applicare allo stato fluido per la realizzazione di rivestimenti protettivi opachi.
Caratteristiche
Pavimentazioni industriali in calcestruzzo nell'industria qualora sia richiesta protezione superficiale da agenti chimici quali oli, carburanti, solventi, composti acidi ed alcalini; oltre ad elevata resistenza meccanica superficiale.
Consumo
Uno o due strati, a 100 - 125 g/m2 per strato in relazione alla porosità ed alla planarità del supporto.
Istruzioni di applicazione
Applicazione - Il prodotto si applica a rullo, pennello o spruzzo impiegando pompanti tradizionali. La sovraverniciatura deve essere eseguita non oltre 24 ore dalla stesura dello strato precedente.
Dati tecnici
Adesione > 3 MPa (al calcestruzzo)
Condizioni di applicazione
Applicare esclusivamente quando la temperatura della superficie risultasse di almeno 5°C superiore al punto di rugiada (Dew-Point). Accertarsi della più totale assenza possibile di umidità superficiale. 

ABBATTITORE DI ODORI CONCENTRATO                                            NT 12

Epi Level

Autolivellante a base epossidica senza solvente da applicare allo stato liquido come strato a spessore per la realizzazione di rivestimenti resinosi.
Caratteristiche
Rivestimento a spessore per pavimentazioni industriali ove sono richieste: · Elevate resistenze chimiche · Sanificabilità · Decontaminabilità batterica · Buona resistenza meccanica.
Resa teorica 1 mq/kg.
Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Miscelazione e diluizione
Miscelazione: Mescolare meccanicamente e separatamente i componenti A e B e la pasta colorante (comp. C)
In seguito la pasta colorante C va versata nella confezione di parte A, avendo cura di raccogliere ogni traccia di pasta dalla sua confezione; parte A e C vanno miscelate perfettamente. Infine versare lentamente la parte B nella confezione della parte A colorata. La miscelazione sarà completa in circa 2 minuti di agitazione e comunque quando la miscela è cromaticamente omogenea. Si consiglia di non miscelare parzialmente le confezioni.
Rapporto di In peso
Miscelazione
Parte A (base): 80%
Parte B (indurente): 20%
Condizioni di applicazione
Applicare esclusivamente quando la temperatura della superficie risultasse di almeno 3 °C superiore al punto di rugiada (Dew-Point). 

IMPREGNANTE ISOLANTE TRASPARENTE A SOLVENTE

Primer Solv

Primer Solv è impiegato come mano d'imprimitura su intonaco assorbente, su mattone, su precedenti idropitture che presentano sfarinamento.
Primer Solv non teme il freddo ne la pioggia. E' idoneo sia per l'interno che per l'esterno. Prodotto liquido trasparente incolore.
Diminuisce l'assorbimento del supporto, ne consolida la superficie, agisce come ancorante tra il supporto e la finitura (idropitture, plastici, smalti sintetici applicati su muro). Inoltre possiede le seguenti caratteristiche:
Buon grado di plastificazione; Buona tenacità; Totale resistenza alla saponificazione;
Elevata finezza delle particelle che da luogo ad elevato potere legante ed impregnante poiché penetra in profondità; Elevata resistenza all'acqua.
Applicazione:
Applicare il prodotto tal quale.
Generalmente, si applica a pennello per facilitarne la penetrazione nelle irregolarità del supporto.
Può comunque essere applicato anche a rullo o a spruzzo soprattutto con il sistema airless. Generalmente una mano è sufficiente, ma per supporti molto assorbenti (come ad esempio su scatola) può rendersi necessaria anche una seconda mano da darsi quando la prima è perfettamente asciutta (dopo 1 2 ore).
Il prodotto essicca anche a basse temperature e non teme la pioggia che possa cadere dopo poco tempo dall'applicazione.

VERNICE SPARTITRAFFICO

Rack Driver

Prodotto formulato con resine alchiliche medio olio, resine al clorocaucciu’ e solventi rapidi che non intaccano i leganti bituminosi o speciali della pavimentazione, cariche lamellari, pigmenti inorganici e additivi vari.
Lo smalto spartitraffico ha alta copertura e resa, altissima resistenza e durata all’esterno buone proprietà antisdrucciolo, stabilità del colore e rapidità d’essiccazione.
Applicabile su manti bituminosi stradali ma anche su pavimentazioni industriali stagionate e su supporti cementiti.
Preparazione del supporto
Il supporto deve essere perfettamente asciutto ed esente da residui friabili ed oleosi, da efflorescenze saline, da formazioni vegetali. Se l’applicazione avviene su pavimenti industriali molto lisci, è necessario sgrezzare per favorire l’ancoraggio e decerare completamente se in presenza di eventuali trattamenti idrorepellenti e/o lucidanti.
Applicazione
Con apposita apparecchiatura a spruzzo o airless.
E’ sufficiente una unica mano di vernice anche se è possibile farne due fresco su fresco. Possibilmente applicare con temperature comprese tra i +5°C. e i +35°C.
Non applicare su superfici gelate, in presenza di forte vento, in imminenza di pioggia o comunque con una umidità relativa ambientale superiore al 65%.
Rimescolare bene e lentamente prima dell’utilizzo. In interni aerare i locali durante l’utilizzo.

RESINA IN SOLVENTE AD EFFETTO PROTETTIVO ED IGROSTABILIZZANTE

PER CALCESTRUZZO

Metasol

Applicato su calcestruzzo, il prodotto ha funzione di antievaporante, e ne mantiene costante l'umidità nei getti, consentendone un'omogenea maturazione, e conferendo ai manufatti maggiore resistenza meccanica e ai cicli di gelo/disgelo. Inoltre conferisce al calcestruzzo una protezione nei confronti delle sostanze oleose, impedendone la permeazione sui pavimenti.
Caratteristiche
Da impiegare su pavimentazioni industriali e manufatti vari in calcestruzzo fresco o maturato.
Resa teorica
10 - 12 mq/kg a seconda della porosità della superficie in cls. Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Preparazione della superficie
Generale: La superficie dovrà essere pulita, priva di polvere, oli e grassi ed altre sostanze inquinanti, perfettamente sana e compatta. Qualora le condizioni del supporto non fossero quelle indicate, sarà necessario eseguire operazioni di preparazione più o meno intensa. Il prodotto è incolore e non è quindi in grado di mascherare macchie di alcun genere.
Istruzioni di applicazione
Applicazione: il prodotto si applica a pennello o a spruzzo a bassa pressione (0,05 MPa.= 0,5 bar) sul calcestruzzo in fase di presa appena ne è consentito il calpestio.
Miscelazione e diluizione
Miscelazione
Prodotto monocomponente. Mescolare manualmente a mezzo spatola o meccanicamente il componente nella sua confezione.  

RIVESTIMENTO PROTETTIVO POLIURETANICO ININGIALLENTE ED ELASTICO

Poli Floor TOP

Formulato a base di resine poliuretaniche in solvente, da applicare allo stato fluido come strato di finitura per la realizzazione di rivestimenti resinosi con caratteristiche di elasticità ad alta resistenza chimico-fisica.
Caratteristiche
Rivestimento a film di pavimentazioni industriali, rivestimenti anti carbonatazione per manufatti vari (ponti, viadotti, stadi) anche soggetti a movimenti di assestamento ed a microfessurazioni; manufatti in calcestruzzo in genere soggetti ad elevato traffico pedonale.
Consumo raccomandato
Consigliato uno o due strati con un consumo di 200 g/m2 per strato, corrispondenti ad uno spessore di film secco di 110 - 120 μm.
Resa teorica
5 mq/kg.
Preparazione della superficie
La superficie dovrà essere pulita, priva di oli e grassi ed altre sostanze inquinanti, perfettamente sana, compatta e planare. Qualora le condizioni del supporto non fossero quelle indicate, sarà necessario eseguire operazioni di preparazione più o meno intensa.
Istruzioni di applicazione
Il prodotto si applica con rullo, pennello o spruzzo, impiegando pompanti airless con rapporto di compressione >45:1. L’intervallo di sovraverniciabilità è compreso tra 8 e 24 ore. Superato tale limite è necessario carteggiare lo strato di Poli Floor Top indurito. Non applicare a temperature inferiori a 5°C.

BICOMPONENTE EPOSSIDICO SENZA SOLVENTE

Epo Stone

Formulato bicomponente per resinatura del marmo, del granito e delle rocce ornamentali. A base di resine epossidiche senza solvente, da applicare allo stato fluido miscelato o spolverato con inerti od altre cariche per la resinatura di marmo, per l'inglobamento di oggetti e manufatti artistici ed industriali, come adesivo tra componenti in calcestruzzo; formulato ad alta resistenza all'ingiallimento.
Caratteristiche
Trova impiego nel settore della resinatura del marmo del granito e delle rocce ornamentali in genere. Nell'inglobamento di oggetti e nella riproduzione di oggetti e manufatti artistici ed industriali, come adesivo tra componenti in calcestruzzo. Se caricato con inerti minerali di opportuna granulometria viene impiegato nella formazione di pavimentazioni epossidiche autolivellanti ed a massetto. Da impiegare come malta spatolata nella realizzazione di rivestimenti ad alto spessore ed elevata resistenza meccanica.
La malta si applica in unico strato con un consumo di 8 : 10 kg/ m2 di miscela caricata 1 : 6 con miscela di quarzi, corrispondente ad uno spessore di 4 : 5 mm. Come primer il consumo di prodotto tale quale è di 200-300 g/m2.
La tamponatura richiede 250-300 g/m2. Come autolivellante il prodotto si applica con un consumo tra i 500 e i 1500 g/m2, a seconda dello spessore desiderato.
Resa teorica
0.1–0.15 mq/kg con miscela caricata. 4–5 mq/kg come primer o come tamponatura. 0.5-2.5 mq/kg come autolivellante.
Nella stima delle quantità necessarie all'esecuzione del lavoro, si dovranno considerare anche le possibili perdite di materiale durante la miscelazione e l'applicazione.
Preparazione della superficie
La superficie dovrà essere pulita, asciutta, priva di oli e grassi o altre sostanze inquinanti. Dovrà essere inoltre perfettamente sana, compatta e planare. 

SIGILLANTE MONOCOMPONENTE POLIURETANICO PER GIUNTI

Seal Flex G

Seal Flex è un sigillante monocomponente poliuretanico a rapido indurimento.
Vantaggi
 Elasticità permanente.  Resistenza a varie sostanze chimiche ed acide in generale per il tempo necessario alla rimozione degli stessi.  Resistenza allo strappo.  Buona durezza superficiale.  Non rilascia aloni e macchie.  Resistenza alla propagazione del taglio.
Campi d'impiego
 Giunti di dilatazione di pavimenti industriali, sguscie, battiscopa.  Giunti di facciate ventilate.  Collarini e scorsaline perimetrali di tetti e coperture.  Sigillature tra carpenterie metalliche.  Giunzioni in genere.  Sigillature su molteplici supporti.
Aderisce a
 Sottofondi cementizi, materiali da costruzione in genere  Pietra  Alluminio  Vetro  Acciaio zincato, inox, preverniciato  Resine sintetiche
Modalità d'impiego
Tutte le superfici devono essere prive di polvere, pulite e asciutte.
Il sigillante deve potersi muovere liberamente, quindi non deve aderire al fondo del giunto. Inserire in profondità del giunto un cordone in polietilene a cellule chiuse tipo Ethafoam.
Se necessario applicare a pennello un primer sulle pareti del giunto.
Procedure applicative del prodotto
Schermare i bordi con un nastro di carta adesiva. Accertarsi che l'eventuale primer applicato sia asciutto. Dopo avere applicato lisciare la superficie in modo che diventi leggermente cava, questa operazione è possibile effettuarla con acqua e sapone. Rimuovere successivamente il nastro di carta prima che inizi la presa.

SMALTO EPOSSIDICO ALTO SPESSORE

Protepo

Per il rivestimento impermeabilizzante di vasche e cisterne in cemento o metallo destinati al contenimento di acqua potabile, secondo il D.M. 21/03/73 e aggiornamenti delle direttive CE (2007/19 CE).
Il prodotto è stato approvato dalla Stazione Sperimentale per l'Industria delle Conserve Alimentari di Parma con Rapporto di Prova specifico per il rivestimento di condutture e serbatoi destinati al contenimento di acqua potabile e alimenti acquosi non acidi.
Adatto anche per la verniciatura di celle frigorifere (pareti/pavimento) e di tutte quelle superfici che possono venire a contatto occasionale con sostanze alimentari, in conformità alla Normativa HACCP.
Smalto epossidico senza solvente di consistenza pastosa prodotto nella tinta Bianca.
Data la sua composizione esso permette di:
· ottenere elevati spessori per ogni mano (200 micron ed oltre);
· la pellicola di prodotto dopo completo indurimento è atossica;
· in caso di applicazione in recipienti chiusi attenersi con la massima attenzione alle indicazioni riportate sulla scheda di sicurezza;
· dopo indurimento presenta superficie lucida e molto dura;
· resiste all'acqua dolce, deionizzata e di mare e a soluzioni saline concentrate.
N.B.: Dato l'elevato numero di casi e il differente comportamento delle sostanze chimiche con le quali il prodotto può essere messo a contatto, si consiglia, prima di procedere all'applicazione, di verificare le resistenze interpellando il nostro servizio tecnico.
Cicli indicativi
Applicare su cemento asciutto, ben pulito, esente da disarmanti e additivi superficiali, ruvido o reso tale. Quando il Primer è perfettamente indurito dopo minimo 12 ore e non oltre le 48 applicare il catalizzatore. Usare spatole d'acciaio o di Politene larghe circa 10 cm o pennelli di nylon a setola piuttosto rigida.

CATALIZZATORE PER SMALTO EPOSIDICO ALTO SPESSORE

Protepo Cat

Per il rivestimento impermeabilizzante di vasche e cisterne in cemento o metallo destinati al contenimento di acqua potabile, secondo il D.M. 21/03/73 e aggiornamenti delle direttive CE (2007/19 CE).
Il prodotto è stato approvato dalla Stazione Sperimentale per l'Industria delle Conserve Alimentari di Parma con Rapporto di Prova specifico per il rivestimento di condutture e serbatoi destinati al contenimento di acqua potabile e alimenti acquosi non acidi.
Adatto anche per la verniciatura di celle frigorifere (pareti/pavimento) e di tutte quelle superfici che possono venire a contatto occasionale con sostanze alimentari, in conformità alla Normativa HACCP.
Smalto epossidico senza solvente di consistenza pastosa prodotto nella tinta Bianca.
Data la sua composizione esso permette di:
· ottenere elevati spessori per ogni mano (200 micron ed oltre);
· la pellicola di prodotto dopo completo indurimento è atossica;
· in caso di applicazione in recipienti chiusi attenersi con la massima attenzione alle indicazioni riportate sulla scheda di sicurezza;
· dopo indurimento presenta superficie lucida e molto dura;
· resiste all'acqua dolce, deionizzata e di mare e a soluzioni saline concentrate.
N.B.: Dato l'elevato numero di casi e il differente comportamento delle sostanze chimiche con le quali il prodotto può essere messo a contatto, si consiglia, prima di procedere all'applicazione, di verificare le resistenze interpellando il nostro servizio tecnico.
Cicli indicativi
Applicare su cemento asciutto, ben pulito, esente da disarmanti e additivi superficiali, ruvido o reso tale. Quando il Primer è perfettamente indurito dopo minimo 12 ore e non oltre le 48 applicare il catalizzatore. Usare spatole d'acciaio o di Politene larghe circa 10 cm o pennelli di nylon a setola piuttosto rigida.

SMALTO POLIURETANICO LUCIDO ININGIALLENTE

Poli Var

Come mano a finire nel ciclo di verniciatura poliuretanico tanto per esterno quanto per interno. Assicura grande resistenza sia chimica che agli agenti atmosferici. Per la protezione di macchinario ed impianti, così come nel settore dell'edilizia.
È idoneo anche per vetroresina e per molte materie plastiche. Quindi per la verniciatura dei caschi e delle imbarcazioni.
Prodotto di finitura a due componenti con induritore isocianico alifatico, si distingue per:
· elevata resistenza agli agenti atmosferici e chimici;
· ottima aderenza su Primer Epossidico o Poliuretanico;
· brillantezza molto elevata;
· resistenza sino a 100°C;
· non ingiallente;
· elevate qualità meccaniche come durezza, elasticità, tenacità.
Cicli indicativi
Una o due mani su Fondo Poliuretanico o su Fondo Epossidico ai Fosfati.
Tra la mano di fondo e il Poli Var occorre lasciare passare da un minimo di 8 ore a un massimo di 48 ore.

CATALIZZATORE PER SMALTO POLIURETANICO LUCIDO ININGIALLENTE

Poli Var Cat

Come mano a finire nel ciclo di verniciatura poliuretanico tanto per esterno quanto per interno. Assicura grande resistenza sia chimica che agli agenti atmosferici. Per la protezione di macchinario ed impianti, così come nel settore dell'edilizia.
È idoneo anche per vetroresina e per molte materie plastiche. Quindi per la verniciatura dei caschi e delle imbarcazioni.
Prodotto di finitura a due componenti con induritore isocianico alifatico, si distingue per:
· elevata resistenza agli agenti atmosferici e chimici;
· ottima aderenza su Primer Epossidico o Poliuretanico;
· brillantezza molto elevata;
· resistenza sino a 100°C;
· non ingiallente;
· elevate qualità meccaniche come durezza, elasticità, tenacità.
Cicli indicativi
Una o due mani su Fondo Poliuretanico o su Fondo Epossidico ai Fosfati.
Tra la mano di fondo e il Poli Var occorre lasciare passare da un minimo di 8 ore a un massimo di 48 ore.

IDROPITTURA PER RISANAMENTO AMBIENTI UMIDI

Bio Sys

Bio Sis è una pittura murale lavabile antimuffa per esterni ed interni ad effetto satinato. Il prodotto è certificato dall'istituto Giordano con rapporto di prova n.191168 del 21/12/2004 secondo le norme UNI 11021:2002 e UNI 10792:1999 per la determinazione dei requisiti essenziali e particolari di pitture e vernici per la verniciatura di ambienti in cui vengono preparati o lavorati prodotti alimentari in conformità alla Normativa HACCP.
Caratteristiche
Pittura murale bianca superlavabile per interni. Particolarmente adatta per locali sottoposti a persistente umidità come caseifici, fabbriche di birra, industrie enologiche, industrie tessili, mattatoi, grandi cucine o, più semplicemente cucine e bagni domestici.
E' inoltre dotato di:
· cessione di odore: grado 0 (norma UNI 11021/2002);
· resistenza agli agenti di disinfezione: nessuna alterazione (norma UNI 11021/2002);
· presa di sporco: molto bassa (EL<3,00) (norma UNI 10792/1999)
· buona copertura;
· elevato grado di bianchezza;
· elevata lavabilità >12000 cicli (norma UNI 1560/1996)
Cicli indicativi
Supporti nuovi
 applicazione di una mano di BIO Sys-Fissativo Antimuffa serie 2340.0250 (vedi scheda tecnica);  a muro asciutto, applicazione di due mani di BIO Sys-Satinato Bianco 2180.0100 distanziate tra loro di 4 - 8 ore secondo la temperatura dell'ambiente ed il grado di umidità dell'aria;
 trattare con BIO Sys-Spray. Se occorre ripetere il trattamento dopo 20 minuti;  applicare una mano di BIO Sys-Fissativo serie 2340.0250 (vedi scheda tecnica);  quando il muro è asciutto, applicare due mani di BIO Sys, distanziate tra loro di 4 - 8 ore, secondo la stagione;  nel caso di vecchie tinte a calce, a colla o a base di colori minerali, occorre asportale completamente;

FISSATIVO MIRALE ANTIMUFFA

Bio Sys Fix

Come mano di fondo per isolare superfici murali nuove o già trattate ma con presenza di zone sfarinanti. Previene la formazione di muffa e riesce a bonificare le parti già affette, purché le quantità presenti siano modeste. Se la muffa è diffusa fare precedere un trattamento col 2340.0200 Biosistem Spray (vedere scheda tecnica relativa). E' ottimo quale fondo isolante per idropitture e carte da parati.
Caratteristiche generali
Caratteristiche generali Prodotto liquido dall'aspetto lattiginoso (costituito da un copolimero acrilico) che presenta dopo l'essiccazione, un film perfettamente trasparente dotato di:
• totale resistenza alla saponificazione;
• elevata finezza delle particelle che da luogo ad elevato potere legante ed impregnante;
• elevata resistenza all'acqua.
Modalità applicative
La migliore applicazione viene fatta a pennello che favorisce al massimo la penetrazione nel supporto.
Può essere applicato comunque anche a rullo.
Per l'applicazione diluire il prodotto con acqua in rapporto fino a un massimo da 1 a 5 parti di acqua per una parte Bio Sys Fix Fissativo Antimuffa.
Cicli indicativi Cicli indicativi
Generalmente una mano è sufficiente, ma per supporti molto assorbenti (per esempio su scagliola) può rendersi necessaria anche una seconda mano da darsi quando la prima sia perfettamente asciutta (dopo 4 - 6 ore).
La temperatura minima di filmazione è di +5° per cui il prodotto non deve essere applicato al disotto di tale temperatura.

GUAINA LIQUIDA

Elatex

Elatex è un prodotto all’acqua a base di resina elastomerica che dopo filmazione dà luogo ad una guaina elastica, impermeabile, idrorepellente. Mantiene invariate le caratteristiche in un intervallo ampio di temperatura. Di colore Bianco.
Le caratteristiche principali sono:
- elevata resistenza all'esterno ed all’abrasione; - elevata copertura; - ottima dilatabilità; - facile applicabilità..
Caratteristiche Chimico-Fisiche
Viscosità Brookfield 3000 ± 300 cps
Peso specifico 1.400 +/- 0.040 kg/lt
Residuo secco 72 ± 2%
Resa teorica 3 – 3.5 mq/lt per ogni mano
Aspetto del film Opaco (gloss)
Diluente Acqua
Essiccazione fuori polvere 50 – 60 minuti
Essiccazione al tatto 2 – 3 ore
Essiccazione in profondità 12 ore
Sovraverniciabilità 12 ore
Applicazione
Elatex è un prodotto elastomerico studiato per la verniciatura impermeabilizzante di terrazzi, tetti a volta e facciate. Idoneo anche per la verniciatura di campi da tennis tanto in cemento che in asfalto. Previa adeguata preparazione, il prodotto può essere applicato anche all’interno di gronde in lamiera zincata.
Diluizione
Norme da osservare: - pulire con cura la superficie da trattare rimuovendo lo sporco di ogni natura, la polvere ed ogni altro materiale inquinante o in via di distacco. In caso di lavaggio, attendere che il supporto asciughi perfettamente;

VERNICE SPARTITRAFFICO RIFRANGENTE

Traffic S - Giallo

Traffic S è una vernice sintetica specifica per segnaletica orizzontale su asfalto. Traffic S garantisce una buona copertura ed elevato potere rifrangente. Il prodotto presenta un'ottima aderenza al supporto, elevata resistenza all'abrasione ed all' usura, non trattiene lo sporco e non causa rimozione del manto stradale.
Campi di impiego
Traffic S è impiegato per la realizzazione ed il rifacimento delle fasce di delimitazione delle carreggiate, linee spartitraffico, strisce pedonali, linee di demarcazione delle aree di parcheggio e per la segnaletica orizzontale in genere.
Applicazioni
Deve essere applicato esclusivamente a spruzzo direttamente sul supporto. Le superfici da trattare devono essere accuratamente pulite, sgrassate ed esenti da residui di vecchie vernici non aderenti.
Diluizione
Il prodotto va diluito con Diluente Nitro nella misura max del 4 – 5 %.
Resa teorica
Mediamente con 1 kg di prodotto si riescono a trattare circa 2 mq di superficie.
Conservazione

In recipienti originali ed integri, protetti dal gelo e dal caldo eccessivo, il prodotto si conserva per circa 12 mesi

METTITI IN CONTATTO

BZCHEM SRL

Accetto i Termini del sito e l'informativa sulla Privacy     

Indirizzo

BZchem srl
Loc. Matinella Str.Provinciale, 316/A
84044, Albanella, Salerno

Contatti

Email: info@bzchem.it
Telefono: 0828.1998792


© Copyright 2018 BZchem - Tutti i diritti riservati